Il rocker e il ragioniere

Quando dugentoeventimila persone vanno al concerto di uno spaghetti rocker il cui merito principale è stato dar lustro a Nantas Salvalaggio, che da decenni riempie le sue decalcomanie di rock anglosassone con qualunquistici gargarismi sul nulla e che ha fornito la colonna sonora al grillusconismo, è il momento di guardarsi allo specchio e dirsi che sì, quella luce in fondo al tunnel è proprio un altro treno.

(continua)

Annunci