Morire in sicurezza

Ancora sul sito dell’Espresso.

Autore: leonardo clausi

Si tratta di prendere Troia, o di difenderla.

1 thought on “Morire in sicurezza”

  1. Io il filo non ce lo ritrovo tanto, se non quello tragico di vite spezzate. C’e’ una bella differenza tra il crollo di un teatro e lo sfascio causato da un drone. Dietro il primo sta ‘il fato’, dietro il secondo un’essere umano. Sul primo ci si chiede: ‘come’? Sul secondo ci si deve chiedere: ‘perche”? E ancora piu’ tragicamente, il primo e’ probabilmente inevitabile, il secondo tutt’altro.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...