Selfie all’Institut français du Royaume-Uni di Londra

È stato un piacere, oltre che un privilegio, parlare con Agostino Ferrente del suo film, uno sguardo finalmente anti-retorico su Napoli e le sue ombre. Grazie a lui, all’ormai leggendario Nicola Locatelli dell’Istituto di cultura italiana, e a Diane Gabrysiak e Clare O’Flaherty dell’Institut français du Royaume-Uni di Londra per l’invito.

image1-1
Con Agostino Ferrente, Diane Gabrysiak e Rémi Burah di Arte che ha co-prodotto Selfie.
image2
Facendo del proprio meglio per tradurre Agostino che racconta il suo (splendido) film

Autore: leonardo clausi

Si tratta di prendere Troia, o di difenderla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.