Zizek: felicità, categoria per schiavi

9781781686829-c7d2eddc016118e4fe340d5756263aa6Vivieen Sanchbraj asks:

“Is happiness important these days? How can we be happy? What steps do you suggest?”

Slavoj Zizek
08 October 2014 2:25pm

Happiness was never important. The problem is that we don’t know what we really want. What makes us happy is not to get what we want. But to dream about it. Happiness is for opportunists. So I think that the only life of deep satisfaction is a life of eternal struggle, especially struggle with oneself. We all remember Gordon Gekko, the role played by Michael Douglas in Wall Street. What he says, breakfast is for wimps, or if you need a friend buy yourself a dog, I think we should say something similar about happiness. If you want to remain happy, just remain stupid. Authentic masters are never happy; happiness is a category of slaves.

(Online Guardian Q&A with the Slovenian philosopher. Il resto del pirotecnico scambio è qui.)

Il suo ultimo libro, Absolute Recoil: Towards a New Foundation of Dialectical Materialism, è appena uscito per i tipi di Verso.

Autore: leonardo clausi

Si tratta di prendere Troia, o di difenderla.

7 thoughts on “Zizek: felicità, categoria per schiavi”

  1. il più solido piacere di questa vita è il piacere vano delle illusioni. detto questo, Leopardi lo avrebbe picchiato, Zizek. E avrebbe picchiato anche te.

    Mi piace

  2. mi permetto di dissentire con il pessimismo cosmico/aforistico, tuo e del pur grande recanatese, improvvisamente in auge per questioni cinematografiche. la felicità è la carota irraggiungibile nel nome della quale ci prendiamo infinite bastonate.

    Mi piace

  3. Yet each man kills the thing he loves
    By each let this be heard,
    Some do it with a bitter look,
    Some with a flattering word,
    The coward does it with a kiss,
    The brave man with a sword

    Mi piace

  4. Non credo che coloro che sono stati schiavizzati ne siano mai stati cosi’ felici. Forse dovremmo dire che la ricerca della felicita’ instupidisce e schiavizza, piu’ che proporre che l’unica persona felice e’ lo schiavo. Dobbiamo uscire dall’eurocentrismo, semantico e di lotta.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...