Goodbye, Welfare state

Il tristo Duncan Smith comincia l’opera di ristrutturazione disfacimento dello stato sociale. “Non possiamo permetterv, ehm, permettercelo”

Autore: leonardo clausi

Si tratta di prendere Troia, o di difenderla.

3 thoughts on “Goodbye, Welfare state”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...